Affonda l’Imolese nel derby romagnolo. La doppietta di Papa, con doppio assist di Sereni, decide l’incontro e porta i giallorossi a 26 punti a 3 sole lunghezze da un’Imolese che ora dovrà guardarsi anche alle spalle. Mancano solo 3 partite al termine della stagione e non si può più sbagliare.

LA CRONACA DEL MATCH

1’ – FISCHIO D’INIZIO. Svolta tattica per il derby più decisivo della stagione: Mister Catalano fa “all-in” schierando contemporaneamente Piovanello, Bentivegna, Tommasini e Polidori. In difesa Boccardi e Aurelio ai lati della coppia Angeli-Carini. Centrocampo a due con Provenzano e Masala. Il Ravenna risponde con un inedito 4-3-3 con il trio offensivo Emnes-Sereni-Ferretti.

6’ – Palla persa sulla trequarti da Bentivegna che è costretto ad entrare in scivolata per evitare guai peggiori. Primo ammonito dell’incontro.

12’ – Gran botta da fuori area da parte di Ferretti, ma Siano è attento a respingere lateralmente e con la collaborazione della difesa riesce a sventare la minaccia.

14’ – Prima ammonizione anche per gli ospiti: Zanoni entra in ritardo su Masala e non lascia altra scelta al direttore Petrella.

26’ – Palla goal importante per il vantaggio dell’Imolese. Provenzano scodella al centro per Polidori che colpisce e indirizza bene il pallone, ma il riflesso di Tomei è strepitoso e il risultato rimane bloccato.

31’ – Buona iniziativa di Polidori che riceve il pallone spalle alla porta, finta il tiro mandando a vuoto Boccacini, e conclude con il mancino alzando però troppo la traiettoria del pallone.

33’ – Entrata dura di Boccardi ai danni di Zanoni sotto gli occhi del quarto ufficiale. Cartellino giallo inevitabile. 

35’ – GOL DEL RAVENNA. 2° goal consecutivo di Papa. Spunto di Emnes sulla fascia e pallone a Zanoni che mette al centro per Sereni che, spalle alla porta, riesce a fare la sponda a favore di Papa. Destro potente verso la porta di Siano che riesce soltanto a toccare ma non a impedire il goal.

44’ – Bella azione, tutta in verticale, dei padroni di casa con Polidori che serve dentro l’area l’accorrente Aurelio. Il terzino sinistro arrivato sul fondo mette al centro per Piovanello, ma la difesa giallorossa è brava a liberare in corner.

45’ + 1‘ – FINE PRIMO TEMPO. Imolese apprezzabile nei primi 45’, ma all’intervallo il cinismo del Ravenna vale lo 0-1.

46’ – Ci sono due novità nel Ravenna che esce dagli spogliatoi: Martignano e Perri prendono il posto di Emnes e Zanoni.

48’ – Doppia occasione nel giro di 60 secondi per Sereni. La più clamorosa è la seconda con l’attaccante giallorosso che da dentro l’area piccola spara alto. Imolese uscita troppo timida dagli spogliatoi. 

53’ – “Entrataccia” di Tommasini che viene soltanto ammonito dall’arbitro. Rischio inutile corso dall’attaccante rossoblù che forse ora verrà sostituito.

57’ – Come era facile aspettarsi Catalano richiama in panchina Tommasini e inserisce Lombardi. Viene sostituito anche l’altro ammonito Boccardi con il giovane Alboni nel ruolo di terzino destro.

62’ – GOL DEL RAVENNA. Raddoppia il capitano Papa con un goal quasi in fotocopia al primo su sponda di Sereni. Notte fonda per l’Imolese ora sotto 0-2.

74’ – Espulso Bentivegna. Entrata in ritardo per l’ex Palermo che era già ammonito e finisce così, ingenuamente, sotto la doccia.

76’ – Catalano inserisce Onisa al posto di Provenzano.

78’ – Un po’ confusionaria ma grande chances per l’Imolese per rientrare in partita: dopo il lavoro a centro area da parte di Polidori, è Masala ad arrivare alla conclusione. Boccacini è sulla traiettoria e respinge.

79’ – Cambio anche per il Ravenna: Esposito lascia il posto a Rocchi. 

87’ – Scivola via il tempo senza particolari acuti offensivi da parte di un’Imolese scoraggiata e in inferiorità numerica.

88’ – Altro cambio del Ravenna: fuori l’assist-man Sereni per Meli.

91’ – Ultimo cambio degli ospiti: Mancini prende il posto di Fiorani.

93’ – Traversa di Papa. Un match che non ha più nulla da dire e con un Ravenna ampiamente padrone dell’incontro.

90’ + 4’ – FISCHIO FINALE.

LE DICHIARAZIONI DEL POST PARTITA

Il Presidente, Lorenzo Spagnoli

“Sono qua per metterci la faccia perché il responsabile principale sono io. Mai, in questi 9 anni, mi sono vergognato come mi sto vergognando in questa stagione. Le scelte passano da me e quindi io mi prendo tutte le mie responsabilità e mi dispiace molto anche se non è ancora finita. Mancano ancora 3 partite e speriamo di poter fare i playout perché ad oggi siamo noi quelli che meritano di retrocedere. Sono molto realista e oggettivo. 

Come invertire il trend? C’è uno staff tecnico, un’area dirigenziale e nessun bacchetta magica da poter sfruttare altrimenti l’avremmo già fatto. Stiamo dimostrando, tutti noi, di non essere adeguati alla categoria. Mancano ancora 3 partite e dobbiamo provare, per noi stessi, ad evitare questa retrocessione.

Il mio motto è sempre quello del mai arrendersi, però bisogna avere del sangue dentro e qui quest’anno di sangue ce n’è poco.

Queste parole non sono un giochetto psicologico sennò le direi solo alla squadra, oggi sono qui con grande imbarazzo a prendermi le mie responsabilità nei confronti di quei due gruppi di tifosi che ci seguono sempre con tanta passione. Per loro mi dispiace tanto.”

Serie C, girone B – 35ª giornata

Imolese-Ravenna 0-2

Imolese: Siano; Boccardi (dal 57’ Alboni), Angeli, Carini (c), Aurelio; Masala, Provenzano (dal 76’ Onisa); Piovanello, Bentivegna, Tommasini (dal 57’ Lombardi); Polidori.  All. Catalano (a disp. Nannetti, D’Alena, Rinaldi, Pilati, Onisa, Sabattini, Cerretti, Lombardi, Alboni, Della Giovanna, Mattiolo).

Ravenna: Tomei; Shiba, Boccacini, Codromaz, Zanoni (dal 46’ Perri); Esposito (dal 79’ Rocchi), Fiorani, Papa (c); Ferretti, Sereni (dal 88’ Meli), Emnes (dal 46’ Martignago).  All. Colucci (A disp. Raspa, Albertoni, Meli, Mancini, Rocchi, Martignago, Jidayi, Perri, Fiore).

Marcatori: 35’ e 62’ Papa (Rav), 

Arbitro: Claudio Petrella di Viterbo (assistenti Antonio D’Angelo, Andrea Bianchini, William Villa).

Ammoniti: 6’ Bentivegna (Imo), 14’ Zanoni (Rav), 33’ Boccardi (Imo), 53’ Tommasini (Imo), 72’ Perri (Rav), 74’ Bentivegna (Imo)

Espulsi: 74’ Bentivegna (Imo).

Recupero: 1’ e 4’.