Il primo turno infrasettimanale del calendario di serie C 2020/2021 cade nell’intenso mese di ottobre e porterà domani l’Imolese, con fischio d’inizio alle ore 18.30, sulle rive del lago di Garda al domicilio del Feralpisalò. Riflettori puntati sullo stadio Lino Turina di Salò, quartier generale di una delle più serie pretendenti del girone al salto in cadetteria. La squadra di Mister Pavanel è, però, reduce dalla scoppola rimediata contro il Matelica (3-1) che, in parte, ha ridimensionato gli entusiasmi dopo l’esordio interno da pollice alto con l’Arezzo (2-1). I recenti confronti diretti registrano l’affermazione verdeblù, grazie ad un rigore trasformato da Ceccarelli nei minuti conclusivi della contesa, al Romeo Galli nell’unico faccia a faccia targato 2019/2020 (0-1). Discorso completamente diverso nell’annata precedente con l’affermazione di misura dei romagnoli in terra lombarda (0-1) ed il tris d’autore sfoderato in versione casalinga (3-1). Carraro da una parte, Rinaldi e Stanco dall’altra, con il difensore di Manerbio impegnato nel recupero lampo dopo il problema muscolare rimediato nella seconda parte dell’incontro con la Virtusvecomp, gli ex della sfida. A disposizione del tecnico Cevoli anche il rientrante Polidori dopo un turno ai box per squalifica.

Roberto Cevoli (allenatore Imolese Calcio 1919): “E’ una trasferta molto difficile perché il Feralpisalò è una squadra forte costruita per il salto di categoria e, dopo l’inaspettata sconfitta contro il Matelica, avrà un certo desiderio di riscatto. Noi, però, dobbiamo conservare quella giusta mentalità di chi vuole fare risultato su ogni campo. Siamo una squadra giovane forgiata per centrare l’obiettivo della permanenza in categoria con la convinzione che, attraverso la necessaria dose di serenità, possiamo giocarci sempre le nostre chances. Turn over? Eventualmente è la terza partita del trittico settimanale quella che può portare a qualche valutazione di questa natura. Faremo comunque i nostri ragionamenti considerando che, per esempio, nel reparto offensivo rientrerà Polidori con un Francesco Stanco sempre più inserito nelle sincronie della squadra”.

I CONVOCATI (in ordine alfabetico)

Portieri: Rossi, Siano

Difensori: Angeli, Boccardi, Carini, Cerretti, Della Giovanna, Ingrosso, Mele, Pilati, Rinaldi, Rondanini, Tonetto

Centrocampisti: Alboni, D’Alena, Lombardi, Masala, Provenzano, Torrasi

Attaccanti: Morachioli, Polidori, Sall, Stanco, Ventola