Nel Decreto Agosto è stato inserito l’atteso credito d’imposta del 50% per le sponsorizzazioni sportive superiori ai 10 mila euro.

La misura, fortemente richiesta dal «Comitato 4.0» e disciplinata dall’articolo 81 del DL Agosto, prevede che dal 1° luglio al 31 dicembre 2020, imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali che effettueranno investimenti in campagne pubblicitarie potranno godere della significativa agevolazione.

Della materia fanno parte gli investimenti in campagne pubblicitarie, incluse le sponsorizzazioni, nei confronti di leghe che organizzano campionati nazionali a squadre nell’ambito delle discipline olimpiche o nei confronti di società sportive professionistiche iscritte al registro Coni operanti in discipline ammesse ai giochi olimpici e che svolgono attività sportiva giovanile. Testualmente «è riconosciuto un contributo, sotto forma di credito d’ imposta, pari al 50% degli investimenti effettuati, a decorrere dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2020».

L’investimento in sponsorizzazioni, come detto, dovrà essere:

  • di importo complessivo non inferiore a 10 mila euro;
  • rivolto a leghe e società sportive professionistiche con ricavi relativi al periodo d’ imposta 2019, e comunque prodotti in Italia, almeno pari a 200 mila euro e fino a un massimo di 15 milioni di euro come definiti dall’articolo 85 comma 1 lettere a) e b) del TUIR;
  • le società sportive professionistiche destinatarie delle sponsorizzazioni dovranno certificare di svolgere attività sportiva giovanile;

Il decreto esclude, inoltre, le sponsorizzazioni verso i soggetti che aderiscono al regime previsto dalla Legge n.398 del 16 dicembre 1991. L’agevolazione è concessa ai sensi e nei limiti previsti dai Regolamenti UE in tema di aiuti “de minimis”.

Novità anche per quanto riguarda i beneficiari dello sconto. L’agevolazione non potrà essere goduta solo dalle imprese, ma anche dai lavoratori autonomi come avvocati o altri professionisti iscritti a casse private o all’Inps.

Il credito d’imposta sponsorizzazioni sportive è una misura largamente sostenuta dal mondo sportivo, in particolare quello legato alle serie inferiori. Già il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, aveva auspicato l’introduzione della norma, così come il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora lo reputa uno strumento di assoluta utilità.

L’Imolese Calcio 1919, storica società del florido tessuto sportivo cittadino, è un sodalizio professionistico partecipante al campionato nazionale di serie C (Lega Pro) e garantisce da anni alla città di Imola ed al pubblico imolese di poter godere di uno dei più importanti spettacoli calcistici italiani con una visibilità garantita dall’assoluta copertura mediatica (carta stampata, tv, giornali…) e dalla forte incidenza nazionale dettata dall’ampio raggio geografico di copertura.

Il meticoloso lavoro di crescita sportiva ed umana, ormai decennale, portato avanti dalla società rossoblù in ambito settore giovanile trova positivo riscontro nei crescenti numeri che oggi abbinano al movimento settoriale oltre 400 giovani atleti e relative famiglie. Un percorso orchestrato presso le moderne strutture del centro tecnico Bacchilega di via Salvo d’Acquisto, nel quartiere Pedagna ad Imola, dotato di tutti gli impianti, le tecnologie e le infrastrutture ricettive (bar, ristorante, palestra…) necessarie al completo sviluppo dell’atleta ed all’accoglienza dell’utenza.

Disponibili ad illustrarvi mezzo incontro conoscitivo, per una successiva opportunità di attenta valutazione e proposta le numerose possibilità di abbinamento partnership/sponsorizzazione/affiancamento brand per la stagione 2020/2021 con l’Imolese Calcio 1919, oggi rinforzate dal credito d’imposta.

Contatti Ufficio Marketing

mattia.grandi@imolesecalcio1919.it

338/2678257 Mattia Grandi