Il terzo derby consecutivo consegna un solo punto all’Imolese contro un Modena che trova il 2-2 a pochi minuti dal triplice fischio. Tanta amarezza per i ragazzi di Atzori che, dopo aver pareggiato l’iniziale svantaggio dei padroni di casa, riescono a completare la rimonta grazie all’ingresso di Matteo Chinellato che propizia l’autogol dell’1-1 e firma la rete del sorpasso. Alla fine, però, l’ex Varutti smorza l’entusiasmo rossoblù. Terminato il trittico di 3 partite in otto giorni, l’Imolese rientrerà tra le mura amiche del Romeo Galli: nell’anticipo di sabato (ore 20:45) arriva il Ravenna per l’ennesimo scontro diretto di questo inizio 2020.

REPORT

Poche emozioni in un primo tempo che vede il Modena condurre per 1-0. Ritmi piuttosto bassi in un avvio di gara dominato da un lento possesso palla dei padroni di casa ben difeso dalla retroguardia rossoblù. La prima vera occasione coincide con l’unica rete della gara: contropiede ad hoc organizzato dal Modena con Spagnoli che entrato in area, appena prima di tentare il dribbling sull’ultimo uomo Checchi, con un diagonale batte Rossi. La gara continua a stazionare a metà campo con i Canarini che sfiorano il raddoppio poco prima del riposo con un colpo di testa di Ferrario su perfetta imbeccata di Pezzella: questa volta l’estremo difensore rossoblù è miracoloso e congela il risultato sull’1-0.

Rivoluzione di Mister Atzori che alla ripresa del gioco si presenta con Marcucci e Chinellato al posto di Ferretti e Schiavi. La mossa è vincente e la maggiore spinta si concretizza al quarto d’ora grazie al neo entrato Chinellato che costringe Davì ad uno sfortunato autogol. L’Imolese sfrutta il momento positivo e appena 180” più tardi, arriva la rete del vantaggio. Sempre Chinellato ma questa volta è tutto suo ed è un eurogol. Il Modena subisce il contraccolpo e rischia di capitolare quando Latte Lath si presenta a tu per tu con Pacini: il numero 7 centra l’estremo difensore tra la disperazione della panchina rossoblù. Dopo alcuni tentativi con palla lunga sulle punte, il Modena trova il pareggio a quattro minuti dalla fine con un sinistro da fuori di Varutti. Doccia freddissima per i rossoblù che già assaporavano 3 punti fondamentali.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Mister Atzori:Oggi siamo venuti qui a Modena per fare la partita senza chiuderci e provando a proporre gioco. Il primo tempo è stato più a favore del Modena anche se abbiamo provato a stare alti. Nel secondo tempo abbiamo fatto veramente bene: per 30’-35’ siamo stati padroni del campo. Il rammarico più grosso è stato non chiudere la partita sul 3-1 con Latte Lath. Per noi che siamo lì sotto guadagnare questi 3 punti sarebbero stati fantastici. All’inizio sbagliavamo la fase di possesso e nell’intervallo ho cercato di spiegare cosa si doveva fare. Oggi noi dobbiamo salvarci e non possiamo permetterci di lasciare punti neanche a Modena, un campo difficilissimo”.

IL TABELLINO

Modena-Imolese 2-2
Marcatori: 19’ pt Spagnoli, 15’ st Davì aut. (I), 17’ st Chinellato, 41’ st Varutti.

MODENA (4-3-1-2): Pacini; Varutti, Ingegneri, Zaro, Mattioli; Davì (24’ st Gomes), Rabiu, Muroni (24’ st De Grazia); Pezzella (17’st Laurenti); Spagnoli (45’ st Bearzotti), Ferrario (17’ st Rossetti).
A disp.:
Narciso, Bianculli, Giron, Bearzotti, Boscolo Papo, Politti, Stefanelli, Spaviero.
All.:
Mignani.

IMOLESE (3-4-2-1): Rossi; Boccardi, Checchi, Carini; Schiavi (1’ st Marcucci), Maniero (20’ st Alimi, Tentoni, Valeau (13‘ st Ingrosso); Belcastro (35’ st Della Giovanna), Ferretti (1’ st Chinellato); Latte Lath.
A disp.: Libertazzi, Seri, Alboni, Sall.
All.
Atzori.

Arbitro: Acanfora di Castellamare di Stabia.
Guardalinee: Torresan e Ceolin. 

Ammoniti: Ferrario (M), Varutti (M), Laurenti (M).
NOTE: spettatori 6359, di cui 5444 abbonati e 915 paganti, per un incasso complessivo di 6610,40 euro. Angoli: 6 a 4 per il Modena. Recupero: 1’ pt, 4’ st.