Nella settimana forse più travagliata della stagione, l’Imolese torna subito in campo con la speranza e l’ambizione di invertire un trend negativo che l’ha relegata all’ultimo posto in classifica. I ragazzi nel neotecnico Gianluca Atzori sono attesi, domani alle 17:30, da una trasferta complicata ma prestigiosa al Dino Manuzzi – oggi Orogel Stadium – contro il Cesena. 

IMOLESE – Mister Atzori parlerà ufficialmente e per la prima volta solo al termine della gara di domani; accanto al neo allenatore rossoblù sarà presente anche il Direttore Sportivo, Filippo Ghinassi.

I CONVOCATI

PORTIERI: 1 Libertazzi, 12 Seri, 22 Rossi
DIFENSORI:
2 Alboni, 5 Checchi, 19 Boccardi, 23 Garattoni, 26 Carini, 27 Valeau, 28, Della Giovanna, 29 Ingrosso, 30 Schiavi.
CENTROCAMPISTI: 4 Marcucci, 6 Alimi, 8 Tentoni, 10 Belcastro, 11 Provenzano, 17 Maniero, 21 Bolzoni.
ATTACCANTI:
7 Latte Lath, 9 Vuthaj, 14 Ngissah, 20 Sall.

CESENA – L’Inizio di stagione dei bianconeri di Mister Modesto non è certo quello preventivato. Con l’ambizione di raggiungere la promozione, il Cavalluccio occupa attualmente l’undicesima piazza, appena fuori dalla zona play-off, con 7 punti in virtù di 2 vittorie (contro Virtus Verona e Triestina), 1 pareggio e 3 sconfitte. 

Mister Modesto, sempre fedele alla sua idea di calcio con il 343, dovrebbe affidarsi ad una formazione oramai collaudata e affidabile nonostante la sconfitta di domenica contro il Padova capolista. In porta sarà confermato l’esperto Federico Agliardi. Il numero 1 bianconero, che toccherà quota 96 con la maglia del Cesena, ha raccolto in questo campionato di Serie C un solo clean sheet contro la Virtus Verona. La linea dei 3 dovrebbe essere composta da Sabato, Brignani e Ricci. Quest’ultimo, dopo aver riposato nel turno infrasettimanale, si riprenderà così la maglia da titolare. A centrocampo, probabilmente, troviamo il maggior numero di incertezze. Partendo da sinistra Giraudo è in vantaggio su Valeri per giocare la terza partita in sette giorni. A destra, invece, Franchini è quasi certo del posto nonostante l’insidia Valeri. In zona centrale ci sono 4 nomi per soli due posti: Rosaia, Franco, Valencia e Capitan De Feudis. Il ballottaggio è aperto ma i primi due sembrano in leggero vantaggio. Infine, il reparto offensivo – in virtù del livello di forma degli interpreti – dovrebbe trovare conferma in Zecca e Borello con Butic come unico riferimento centrale.