«Ancora tu, ma non dovevamo vederci più»: le note di Lucio Battisti si intonano perfettamente al duello tra Imolese e Monza, destinate a giocare una contro l’altra per la quarta e la quinta volta in stagione tra domenica 19 e mercoledì 22 maggio, nel primo turno della fase nazionale dei play-off di serie C. Il sorteggio ha infatti giocato uno «scherzetto» ai rossoblu di Alessio Dionisi, estraendo dall’urna l’unica squadra che quest’anno è stata in grado di battere l’Imolese al Romeo Galli e che l’ha estromessa dalla Coppa Italia di categoria. Ma, si sa, arrivati a questo punto tutte le squadre in lizza per la serie B sono di alto livello e l’Imolese dovrà sfatare il tabù Monza per continuare il proprio sogno, con leggerezza e senza alcun tipo di pressione.

Si parte dunque dallo stadio Brianteo per la sfida d’andata (domenica 19 maggio, calcio d’inizio alle ore 18, diretta Raisport). Il Monza di mister Cristian Brocchi arriverà alla gara sicuramente più provato, dopo le numerose partite disputate nell’ultimo periodo, ma la rosa a disposizione del tecnico milanese è talmente ampia da poter sopperire alla stanchezza senza problemi. Se l’Imolese ha infatti avuto 14 giorni di tempo per preparare i play-off, il Monza è stato molto più impegnato: dopo il 3-0 al Sudtirol dell’ultima giornata di campionato, i biancorossi hanno disputato la gara di ritorno della finale di Coppa Italia di serie C (ko dalla Viterbese, che ha così conquistato il titolo e la possibilità di entrare direttamente nella fase nazionale dei play-off) e le prime due gare della post-season, dove sono arrivati il successo con la Fermana (2-0) e il rocambolesco pareggio con il Sudtirol, un 3-3 raggiunto nel finale (gol di Armellino a ridosso del 90’, dopo che gli altoatesini erano passati in vantaggi pochi minuti prima, subito dopo il rigore sbagliato da D’Errico), che ha permesso al Monza di non chiudere la propria stagione in maniera fallimentare.

Se è vero che i brianzoli possono trovare la spinta emotiva giusta, dopo essere stati ad un passo dal baratro, l’Imolese di mister Alessio Dionisi avrà dalla sua parte la forza della leggerezza e della consapevolezza che tutta la pressione è sugli avversari. Il tecnico senese ritroverà tutto il gruppo a sua disposizione, a parte il lungodegente Garattoni e lo squalificato Boccardi. Si rivedrà Belcastro, probabilmente non dal primo minuto, così come Saber Hraiech, assente nelle ultime uscite in campionato. Dirigerà la sfida il signor Daniele Paterna della sezione di Teramo, assistito da Luca Valletta di Napoli e Lucia Abruzzese di Foggia; quarto ufficiale il signor Luca Zufferli di Udine.

Alessio Dionisi, allenatore

«A differenza delle altre volte, abbiamo preparato la sfida col Monza sulle due partite, visto che giocheremo domenica e mercoledì. Questo però non deve cambiare il nostro spirito e la voglia di dimostrare quello che ci ha portato ad arrivare terzi; poi, se gli altri saranno più bravi di noi, gli renderemo merito. Il Monza è un avversario forte, come tutte le squadre arrivate fino a questo punto: li rispettiamo, sappiamo che ci renderanno la vita molto difficile, come hanno dimostrato nei precedenti, dove hanno avuto la meglio. Abbiamo poco da perdere contro una squadra del genere, ma ancora tanta voglia di dimostrare le nostre qualità. Sono contento di aver recuperato tutti i ragazzi, a parte Garattoni e lo squalificato Boccardi, ma sono assenze che avevamo messo in conto».