Che mister Alessio Dionisi e la sua Imolese non siano più solo una bella sorpresa, ma una splendida realtà di questo campionato, si è capito già da un po’. Tuttavia, nella gara valida per la 23ª giornata di campionato di sabato 26 gennaio, alle ore 18.30 contro il Fano, i rossoblu possono centrare un’altra «prima volta»: il filotto di tre vittorie consecutive, cosa che non è ancora riuscita a Carraro e compagni fin qui. L’inizio del 2019 è stato perfetto, con il rotondo successo con la Giana Erminio e la vittoria di carattere a Teramo, e col Fano si può andare a caccia del tris. Proprio con i marchigiani, nella gara d’andata, arrivò un pareggio amarissimo (1-1 con autogol finale di Boccardi, dopo una gara dominata e sbloccata solo nella ripresa da De Marchi, con il rigore fallito da Belcastro nel primo tempo), che i ragazzi di Dionisi vorranno riscattare.

Occhio però al Fano, squadra che sta attraversando un momento tutto sommato positivo, specialmente fuori casa: nelle ultime due trasferte, infatti, i ragazzi di mister Massimo Epifani hanno espugnato campi importanti come il Rocco di Trieste e il Liberati di Terni. Granata che sono in crescita da inizio dicembre, quando si sono trovati all’ultimo posto in classifica (un solo successo nelle prime 13 giornate): negli ultimi due mesi, il Fano ha collezionato 14 dei suoi 23 punti totali, con ben 4 vittorie. Il tutto nonostante il peggior attacco del campionato, con soli 12 gol all’attivo, 7 dei quali portano la firma dell’ex Alexis Ferrante (nessun altro giocatore marchigiano è a quota 2).

Per quel che riguarda la formazione, mister Epifani sceglierà il consueto 3-5-2, nel quale le certezze dovrebbero essere nel reparto arretrato (il trio Sosa – Konatè – Celli, davanti a Sarr) e nella coppia d’attacco (il neo-acquisto Scardina a supporto di Ferrante). A centrocampo dovrebbe tornare Lazzari, lasciato in panchina nello 0-3 col Sudtirol. Sicuro assente Maloku, squalificato.

Nell’Imolese sicuro assente Alessandro Garattoni, dopo la frattura allo scafoide rimediata a Teramo, mentre è in via di guarigione il fantasista Luca Belcastro, che aveva saltato la gara con gli abruzzesi per febbre. La terna arbitrale sarà composta dal direttore di gara Maria Marotta della sezione di Sapri e dagli assistenti Mattia Segat (Pordenone) e Paolo Cubicciotti (Nichelino).

Alessio Dionisi, allenatore

«Col Fano sarà la terza partita in una settimana, che è sempre un’incognita. Veniamo da due partite molto positive, ma affronteremo un avversario tosto, che arriva da un buon momento, a parte il ko interno di martedì. Non sottovaluteremo l’impegno, cercheremo di fare il massimo per ottenere un buon risultato. Purtroppo dovremmo fare a meno di Garattoni per un bel po’, visto l’infortunio allo scafoide, mentre Belcastro sta recuperando dalla febbre e sarà a disposizione per la partita col Fano».