Venti giorni dopo, si riparte. Terminata la sosta invernale, ricomincia il campionato di serie C e ci aspetta una seconda parte di stagione molto diversa rispetto a quello che abbiamo visto finora. Tanti movimenti di mercato e punti che iniziano davvero a farsi importanti, visto che mancheranno sempre meno gare da giocare. Per l’Imolese di Alessio Dionisi, che tanto bene ha figurato finora, la prima del 2019 sarà con la Giana Erminio, proprio una di quelle compagini che ha cambiato volto sul mercato per uscire da una situazione di classifica molto deficitaria. I lombardi verranno al Romeo Galli (calcio di inizio alle 16.30) con la fame che il fanalino di coda del campionato deve necessariamente avere, ma i rossoblu sono consapevoli delle insidie che una gara del genere può presentare.

Due volti nuovi tra i ragazzi di Raul Bertarelli: l’attaccante italo-brasiliano Jefferson e il terzino sinistro Maicol Origlio, entrambi ex Monza. Non proprio due «scarti», se si considera che il neo-centravanti biancoblu è sicuramente un giocatore importante per la categoria, nonostante i numerosi infortuni che ne hanno costellato la carriera, mentre il difensore scuola Torino aveva disputato 12 presenze con i brianzoli in questa stagione. La Giana ha invece ceduto i centrocampisti Riccardo Chiarello (Alessandria) e Antonio Palma (Rimini), giocatori di qualità che però non si sposavano perfettamente col 4-4-2 scelto dal tecnico lombardo per salvarsi. Un sistema solido e compatto, che tende a privilegiare la corsa sugli esterni e i traversoni per gli attaccanti da area di rigore, come lo stesso Jefferson. Vedremo se già al Romeo Galli l’italo-brasiliano esordirà dal primo minuto con la nuova maglia, oppure se mister Bertarelli gli preferirà uno tra Cristian Mutton e Daniele Rocco, ex della gara, nel ruolo di partner di capitan Fabio Perna.

Nell’Imolese ancora out l’attaccante Eric Lanini, che sconterà la seconda giornata di squalifica e tornerà col Teramo, mentre sarà a disposizione Simone Rossetti, smaltita la febbre di inizio settimana. Prima in rossoblu per il neo-acquisto Alessandro Turrin, che dovrebbe accomodarsi in panchina col rientro di Rossi tra i pali. Dirigerà la sfida il signor Alessio Clerico di Torino, con l’assistenza di Stefano Lenza di Firenze e Luca Valletta di Napoli.


Alessio Dionisi, allenatore

«Finalmente si ricomincia. Affrontiamo subito una squadra che ha bisogno di punti, non possiamo scendere in campo con meno voglia di loro. Sappiamo che sarà difficile, la prima dopo la sosta è sempre una partita ostica. La Giana non ha fatto un girone d’andata all’altezza delle aspettative, ma si è rinforzata sul mercato con l’attaccante Jefferson e il terzino sinistro Origlio dal Monza, giocatore funzionali per il sistema di gioco scelto dal tecnico Bertarelli. Noi non vedevamo l’ora di ricominciare: dobbiamo metterci in testa che inizia un altro campionato, completamente diverso dal precedente. Sicuramente i ragazzi hanno fatto bene e dato tanto, ma le aspettative devono rimanere focalizzate sull’obiettivo iniziale: lottare ogni gara per salvarci. Se giocheremo con questo spirito, allora sono sicuro che raggiungeremo il nostro obiettivo».