Se proprio bisogna giocare nel giorno di Santo Stefano, allora non c’è niente di meglio di un bel derby al Romeo Galli. Mercoledì 26 dicembre, alle ore 20.30, andrà in scena all’interno del Parco delle Acque Minerali una sfida di alta classifica tra Imolese e Ravenna: gara interessantissima, che chiuderà un girone d’andata da sogno per entrambe le squadre. La classifica, infatti, parla chiaro: Ravenna al secondo posto, con 29 punti, e Imolese sesta, a quota 27. I rossoblu di Alessio Dionisi andranno come al solito a caccia di una grande prestazione e del massimo risultato, che consentirebbe a Valentini e compagni di farsi uno splendido regalo di Natale e di presentarsi al meglio all’ultima gara del 2018: la trasferta sul campo dell’Albinoleffe, il 29 dicembre, nella prima giornata di ritorno.

Compito difficile per i rossoblu, perché il Ravenna è in grande salute e viene da due risultati di grandissimo spessore: la vittoria al Menti di Vicenza e il successo allo scadere contro la Ternana. La squadra di Luciano Foschi, partita inizialmente per una salvezza tranquilla, sta stupendo tutti e può essere considerata la vera sorpresa del girone, al pari di Fermana, Vis Pesaro e, appunto, Imolese. Giallorossi che si presenteranno al Galli col solo Maleh indisponibile, mentre resta da capire se ritroverà un posto negli 11 titolari Alessandro Eleuteri, al quale nelle ultime due gare (vinte) mister Foschi ha preferito Stefano Pellizzari. Nessun dubbio sulla presenza di capitan Lelj e del grande ex della partita, Alfonso Selleri, che agirà verosimilmente da mezz’ala nel 3-5-2 del tecnico romano.

Tutti disponibili in casa rossoblu: rientra dalla squalifica Saber Hraiech, che sarà in ballottaggio con i soliti Valentini, Gargiulo e Bensaja per due maglie da titolari nel centrocampo di Dionisi. Soliti dubbi in difesa (Checchi o Boccardi in mezzo; Fiore, Sciacca o Zucchetti a sinistra) e nel duo d’attacco, dove potrebbe ritrovare una maglia da titolare Eric Lanini.

Il derby del Romeo Galli sarà diretto dal signor Matteo Gariglio di Pinerolo, assistito dai collaboratori Tiziana Trasciatti e Francesco Gentileschi.

 

 

Alessio Dionisi, allenatore

«E’ un derby, una gara molto sentita dall’ambiente. Noi dobbiamo essere bravi ad andare oltre a questo: la pressione ce la mettiamo da soli, perché vogliamo fare il massimo ad ogni partita. Sappiamo che, alle volte, gli avversari non ci mettono in condizione di essere noi stessi, ma sappiamo anche di avere tutto per mettere in difficoltà il Ravenna. La loro è una squadra importante, che viene da due grandi risultati. Questo la dice lunga sulla qualità del Ravenna: se non bastasse, guardare la classifica. Sono contento perché arriviamo a questa gara in salute. Non perdiamo di vista da dove siamo partiti e chi vogliamo diventare».