Il Romeo Galli indosserà i panni del palcoscenico di Coppa mercoledì 7 febbraio (ore 14.30) per il remake della sfida di campionato contro i bianconeri di Toscana

Dopo il percorso netto sviluppato sull’asse Castelvetro-Belluno, l’Imolese riaccenderà i riflettori sulla Coppa Italia di serie D mercoledì 7 febbraio (ore 14.30) al Galli per gli ottavi di finale contro la Pianese. Una parentesi tematica che si incunea tra il doppio turno casalingo di campionato dei rossoblù che non hanno mai nascosto le proprie ambizioni di proseguo nel tabellone della specialità. Se il Belluno rappresentava un’autentica incognita, la Pianese è un libro aperto per la militanza nel girone D di categoria (32 punti: 7 vittorie, 11 pareggi, 7 sconfitte) e per il recente confronto novembrino sulle rive del Santerno terminato in parità (1-1, Belcastro/Ferri). Autentica bestia nera dei romagnoli, gli amiatini non hanno mai alzato bandiera bianca negli scontri diretti con la compagine del presidente Spagnoli (2 pareggi e 1 vittoria). Per il match da dentro o fuori di Coppa, Mister Gadda proseguirà con l’idea di uno schieramento iniziale infarcito di giocatori ad oggi meno impiegati nell’economia del campionato. Spazio anche ai più giovani, desiderosi di collezionare esperienza e minutaggio. In caso di parità al termine dei novanta minuti si andrà direttamente alla lotteria dagli undici metri. Quarti di finale della manifestazione in programma il prossimo 28 febbraio. Dirigerà l’incontro il Sig. Valerio Vogliacco (Bari) coadiuvato dagli assistenti Alessandro Parisi (Bari) e Michele Colavito (Bari).

Massimo Gadda (allenatore Imolese Calcio 1919): “Lo spirito con il quale ci accingiamo ad affrontare questo impegno infrasettimanale di Coppa Italia è analogo alle precedenti uscite nella manifestazione contro Castelvetro e Belluno. Vogliamo avanzare il più possibile sul tabellone della specialità, un’occasione per valorizzare il contributo dei tanti talentuosi giovani presenti in rosa e per concedere minutaggio importante a chi deve ritrovare la condizione ideale. Saranno sicuramente della contesa i neo arrivati Cheli e Zini, probabile staffetta tra i bomber Ferretti e Titone”.