Le doppiette di Sasso e Garavini non lasciano scampo alla Sammaurese (1-4), continua la rincorsa play off dei ragazzi di Mister Facchini

Sammaurese-Imolese: 1-4

Sammaurese: Cerbara, Bruschi, Solazzo, Zamagni (56’Sinani), Pepe (76’Nocera), Cesarano, Rossi, Rocchi, Vivo, Toromani, Duca (82’Deniku K.). A disp.: Figliuzzi, Deniku E., Bruschi. All.: Pozzi

Imolese Calcio 1919: Leoni, Graziano, Messina, Martini, Bellisi, Vaccari (55’Spazzoli), Sisti (60’Lambiase), Garelli, Maccagnani, Garavini (84’Lelli), Sasso (72’Cissè). A disp.: Luglio. All.: Facchini

Marcatori: 35’Sasso (I), 57’Sasso (I), 69’Garavini (I), 77’Rossi (S), 80’Garavini (I)

Note: al 72’ Garelli (I) fallisce un calcio di rigore

Ammoniti: Zamagni (S)

Espulso: Bellisi (I, somma di ammonizioni)

Arbitro: Sig. Lorenzo Montefiori (Ravenna)

Poker formato trasferta per la Juniores Nazionale dell’Imolese Calcio 1919 che regola i pari categoria della Sammaurese grazie alle doppiette di Sasso e Garavini (1-4). Continua la rincorsa dei ragazzi di Mister Facchini alla zona play off ora distante soltanto due lunghezze. Non è una partita spettacolare ed i rossoblù sbagliano almeno tre ghiotte opportunità prima di trovare il vantaggio al 35’ con Sasso al termine di una bella azione di Graziano (0-1). Passano quattro minuti e Garavini stimola i riflessi di Cerbara che respinge il proiettile del centravanti ospite. Il bottino degli imolesi va in cassaforte grazie al micidiale uno due nella ripresa: al 57’ la punizione dalla trequarti di Garelli si trasforma nel preciso assist per la botta al volo dal limite dell’area di Sasso (0-2). Meno di dieci minuti per il tris sull’asse Sasso-Garavini, quest’ultimo anticipa il portiere avversario e gonfia la rete (0-3). Sasso è incontenibile e al 72’ guadagna pure un penalty ma Garelli trova sulla sua strada un reattivo Cerbara. Goal sbagliato, goal subito. Nasce al 77’ da calcio d’angolo il colpo di testa vincente di Rossi che supera Leoni (1-3). Giallorossi protesi in avanti e praterie a disposizione delle ripartenze ospiti; Lambiase lancia con il goniometro Garavini che fa centro con un tiro secco dai 16 metri (1-4).