Con il match incanalato sul pari, i rossoblù raccolgono l’intera posta in palio grazie ad una zampata dell’attaccante romagnolo in pieno recupero (1-2)

Vigor Carpaneto – Imolese: 1-2

Vigor Carpaneto: Terzi, Zito (20’Murro), Barba, Colla, Fogliazza, Alessandrini, Rantier (77’Franchi), Rossi (69’Terranova), Sylla, Mauri, Lucci (52’Minasola). A disp: Errera, Zuccolini, Mastrototaro, Tinterri, Riceputi. All.: Mantelli

Imolese Calcio 1919: Mastropietro, Garattoni, Garics, Torta, Boccadamo, Guatieri (77’Franchini), Valentini (77’Miotto), Borrelli, Belcastro (85’Scalini), Gavoci, Titone (95’Checchi). A disp.: Fonsato, Montanaro, Ferretti S., Salvatori, Tattini. All.: Massimo Gadda

Arbitro: De Angeli (Milano)

Marcatori: 1’Titone (I), 32’Sylla (V), 91’Franchini (I)

Ammoniti: Gavoci (I), Barba (V), Rossi (V), Miotto (I), Franchini (I)

Allo stadio “San Lazzaro” di Carpaneto Piacentino l’Imolese raccoglie la prima gioia esterna della stagione contro la matricola Vigor Carpaneto (1-2). Divise tradizionali per i protagonisti in campo: piacentini in biancoazzurro, ospiti in tonalità rossoblù. Pronti via e l’Imolese passa in vantaggio: si invola Belcastro sulla mediana che serve un pallone delizioso in area a Titone, l’attaccante dalla sinistra non sbaglia (0-1). Al diciannovesimo bel cross di Mauri per la girata di testa di Sylla tra le braccia di Mastropietro. Al minuto 32 la Vigor impatta: cross di Mauri ad altezza della bandierina sinistra sul fronte d’attacco emiliano e stacco di testa vincente del capocannoniere Sylla che la indirizza nell’angolino basso (1-1). In apertura di ripresa romagnoli ad un passo dal nuovo vantaggio con Gavoci che sfrutta il cross di Boccadamo, scarta il portiere Terzi e spara a botta sicura, salvataggio sulla linea di Alessandrini. Al terzo giro di lancette doppia opportunità per Belcastro, Terzi reattivo. Spinge sull’acceleratore la squadra di Gadda, al sessantesimo cross di Garattoni per il colpo di testa di Gavoci fuori di poco. Belcastro, tra i migliori sul rettangolo verde, prende la mira dal limite dell’area e chiama al grande intervento l’estremo difensore emiliano. Titone e Sylla accarezzano il sogno della doppietta personale ma la risolve Franchini sugli sviluppi di una mischia in area in pieno recupero (1-2).