CORREGGESE – IMOLESE 0-2

CORREGGESE: Ceci Fe., Cilloni (88′ Canta), Trotta, Barbieri (58′ Dimo), Bizzarri, Abusoglu, Ceci Fa. (62′ De Bar), Folloni, Bezzecchi, Santini, Rispoli

A disp. Indelicato A., Gasparini, Indelicato G., Libro, Dulovic, Nicolini
Allenatore Christian Baglieri

IMOLESE: Stanzani, Pelliconi, Pifferi, Tonetti, Bolognesi (84′ Pasotti), Landini, Giangregorio (80′ Franceschelli), Vincenti, Protino, Salvatori, Tamburini (68′ Giunchedi)

A disp. Tonini, Santonicola, Colangelo, Sanseverino
Allenatore Alessandro Facchini
NOTE: Arbitro Zanotti di Rimini. Angoli 9-5 per l’Imolese

L’Imolese, falcidiata dalle assenze, riscatta il mezzo falso passo della scorsa giornata e, non senza brividi, fa suo il bottino pieno a Correggio, nello scontro diretto contro la squadra locale.

Da segnalare, tra i rossoblu, l’esordio di Tamburini, classe 2000, schierato sin dal primo minuto sul fronte offensivo. È proprio lui, al 4′, a tirare fuori di poco a tu per tu con Ceci, nonché, un minuto dopo, a trovare il braccio galeotto di un difensore su una conclusione dal limite: Zanotti fa proseguire. Numero 1 di casa superlativo al 15′ prima su Protino e poi, magistralmente, sulla pronta ribattuta di Salvatori. Il numero 9 ospite si ripete al minuto 20, approfittando di un illuminante passaggio di Bolognesi, ma la palla finisce fuori di pochi centimetri rispetto alla porta della squadra di casa, pericolosa in un solo frangente con un tiro di Bezzecchi parato da Stanzani (16′). Estremo difensore ospite che conferma la sua fama di pararigori al 29′: Vincenti commette fallo in area, ma la conclusione di Rispoli è appannaggio di Dida.

I numerosi errori in fase di impostazione visti nel primo tempo lasciano largo ad una ripresa in cui alla già presente voglia di fare si accompagna una maggiore precisione. Vincenti sfiora il bersaglio grosso al 57′ con un tiro al volo, Ceci si oppone in corner. I fantasmi della partita contro il Castelvetro sembrano riaffiorare: ad una prevalenza netta sul campo non sembra corrispondere altrettanta fortuna dal punto di vista del risultato. Tamburini prova a sorprendere Ceci con un tiro cross al 64′, ma il portiere della Correggese risponde presente e blocca. Quando le speranze sembrano vacillare, Landini accende i riflettori: al 75′ la sua deviazione in mischia, da distanza ravvicinata, è vincente. Abusoglu e Bizzarri tentano, invano, di ristabilire la parità, e sullo sbilanciamento degli padroni di casa si aprono varchi interessanti per la squadra rossoblu: su un’azione di contropiede, al 93′, Salvatori mette il sigillo finale sulla partita, assicurando ai suoi la vittoria.

I tre punti sono una boccata d’ossigeno per l’Imolese, che resta avvinghiata alle posizioni di testa in vista dell’ennesimo scontro diretto: sabato, al Bacchilega, arriva il San Marino secondo in classifica.