Ciak si gioca. Dopo le tante amichevoli estive che hanno permesso al gruppo di Bardi di conoscersi, è arrivato il momento di giocare per i tre punti, i rossoblù sono attesi dall’esordio casalingo con la Correggese (domenica, Romeo Galli ore 15).

E’ tutto pronto per giocare la prima di campionato: “E’ stato un precampionato lungo dettato dalle incertezze della federazione – chiosa il direttore sportivo Filippo Ghinassi -, ma questa è una difficoltà che verrà affrontata da tutte le squadre del girone. Finalmente si comincia e siamo pronti”.

Il girone è a 20 squadre, ci saranno tanti turni infrasettimanali e un calendario molto compresso: “Ci sarà  un periodo intenso per tutte le squadre e nei primi mesi non ci annoieremo, questo alzerà la competitività di tutto il girone”.

La rivoluzione estiva ha portato tanti volti nuovi all’interno dell’Imolese 2015/2016: “E’ vero che noi siamo una squadra nuova, ma al raduno l’85% del gruppo era fatto e questo ci aiuterà nel corso della stagione e soprattutto in queste prime partite di campionato. La programmazione iniziale sarà per noi un vantaggio”.

Diciannove avversarie molte delle quali ambiziose e fra queste il Parma: “Avremo di fronte un’annata molto dura, il nostro campionato si chiama serie D ma in realtà’ per squadre e blasone e’un’altra categoria”.

Nell’ouverture stagionale la Correggese: “L’inizio è subito duro, i reggiani sono arrivati secondi due anni fa, nella passata stagione  invece si sono piazzati terzi solo perché superati all’ultima giornata. E’ una gara tosta contro una squadra organizzata e ambiziosa che vuole salire in Lega Pro”.