Prima Squadra

RICCI: “In ritiro c’è una buona atmosfera”

By 31/07/2014 No Comments

Il ritiro è l’occasione giusta per lavorare, per integrare i nuovi giocatori nel gruppo che è stato confermato. L’Imolese rimarrà a Castel del Rio fino a sabato mattina dove svolgerà la rifinitura in vista della gara amichevole con il Ravenna (ore 18), al termine del match con i bizantini ci sarà il rompete le righe e il ritorno in campo lunedì mattina: “Su a Castel del Rio – dice il direttore tecnico Gianluca Ricci – c’è  un’aria buona, siamo davvero tutti contenti, quando si riparte c’è molta più energia, in questi giorni ho visto una sintonia buona, questa  è  una cosa fondamentale.  Il gruppo è discreto, siamo tanti e ci sarà  posto per tutti nel campionato che andremo ad affrontare”.

All’appello manca probabilmente ancora una punta, è partito Belluzzi e per ora non è arrivato nessuno a sostituirlo: “Siamo contenti della rosa, se ci sarà l’ occasione di un giocatore che faccia al caso nostro non ce la faremo sfuggire, lasciamo aperta una finestra. L’Imolese non acquista giocatori tanto per fare, è una cosa che io il presidente Spagnoli e il tecnico Farneti ci ripetiamo spesso quando capita di fare quattro chiacchiere. In organico ci sono dei buoni attaccanti, le soluzioni non mancano, e per ora siamo a posto così”.

Il secondo campionato di fila in una nuova categoria è sempre più difficile, quest’anno poi l’asticella potrebbe essersi alzata ulteriormente, l’Imolese riparte dai 51 punti dello scorso torneo: “Durante il mercato l’Imolese ha fatto un buon lavoro, quelli che sono rimasti sono all’altezza, quelli che sono andati via lo erano e purtroppo nel calcio a volte bisogna fare anche delle scelte dolorose, abbiamo cercato di migliorarci ancora di più”.

Una campagna acquisti dove il club ha centrato tutti gli obiettivi: “Non ci sono rimpianti, ci eravamo prefissati degli obiettivi e li abbiamo raggiunti, ora la palla passa al gruppo che dovrà lavorare sodo ed essere pronto per l’inizio della stagione ufficiale”.

Il girone dell’Imolese potrebbe essere pieno di squadre emiliano romagnole, tanti i derby ed incassi maggiori al botteghino: “Questa sarebbe  una cosa in più per noi, più derby  ci saranno è più belli saranno da giocare, questo  fa piacere ai calciatori e ovviamente al club”.

La meta da raggiungere è innanzitutto la salvezza: “Noi ripartiamo dai 51 punti,  ora  il livello della squadra è più alto, chissà potremmo fare meno punti ma avere una classifica migliore”. riccispagnoli