Giocondo Fabbi: “Un orgoglio il terzo posto nella Coppa Disciplina”

 

Sul campo si cerca di vincere e fare risultato, ma la cosa più importante, è quella di avere rispetto per gli avversari, il direttore di gara e i tifosi avversari. L’Imolese sul campo ha raggiunto risultati importanti prendendosi una grande permanenza in serie D. Ma c’è un traguardo raggiunto che inorgoglisce tutta la società, la squadra di Farneti si è piazzata terza su 162 partecipanti nella classifica disciplina di tutti i gironi di serie D. Primo in questa speciale graduatoria il Romagna Centro, al secondo posto il Chieri, poi i colori rossoblù dell’Imolese. Decisamente una bella soddisfazione, i risultati sono l’essenza dello sport, la disciplina invece è un fattore imprescindibile, la base di partenza per tutta l’attività di un club.

“Ad inizio stagione – dice Giocondo Fabbi, titolare dell’omonima azienda che sponsorizza l’Imolese da qualche anno – avevo chiesto ai ragazzi di piazzarsi bene nella classifica della disciplina ed essere arrivati terzi  a livello nazionale è qualcosa che mi inorgoglisce. Quando si va in campo, oltre a sviluppare un bel gioco, bisogna comportarsi in maniera seria e corretta rispettando le regole basilari. Tengo a questo aspetto e mi piace vedere che la squadra abbia applicato questo mio imput”.

L’imprenditore poi parla della stagione rossoblù: “E’ arrivata una salvezza tranquilla, ma soprattutto si è visto tanto bel gioco, e questo non accadeva da tempo; sono stati valorizzati dei ragazzi del vivaio, un altro obiettivo raggiunto”.

(Comunicazione Imolese Calcio 1919, Foto Sanna) ingresso

 

 

Related Post

Il rush finaleIl rush finale

Le ultime due curve per vedere il traguardo stagliarsi davanti agli occhi. Servono due colpi di pedale per arrivare a fine calendario, poi, se l’Imolese avrà agguantato il secondo posto,