Prima Squadra

Bracchetti: “Mamma e nonna stanno preparando le paste per i compagni”

By 29/04/2014 No Comments

Diciotto anni compiuti poco più di un mese fa, Niccolò Bracchetti domenica a Palazzolo si è fatto un gradito regalo di compleanno risultando decisivo nella vittoria dei rossoblù. Ha parato un rigore, si è reso protagonista di una serie impressionante di parate determinanti sul risultato finale: “Niccolò ha fatto una buona prestazione  – dice l’allenatore dei portieri rossoblù Salvatore Elefante -, è stato il migliore in campo e la sua gara ha rasentato la perfezione, è un giocatore futuribile”.
Parole importanti all’indirizzo di un ragazzo giovanissimo che quest’anno ha già collezionato tre presenze, Bracchetti ha giocato nel settore giovanile dell’Imola 2004, nel vivaio dell’Imolese, fino a gennaio era al Forlì: “Nel mercato di riparazione – dice Niccolò – c’è stata la possibilità di tornare qui e ne sono stato contento, mi era stata prospettata la possibilità di giocare qualche partita in serie D e tutto è andato oltre ogni più rosea aspettativa. Ho fatto tre presenze che saranno una buona esperienza in previsione del prossimo campionato dove rimarrò ancora in forza all’Imolese”.

In settimana il giovanissimo portiere classe 1996 sapeva già che sarebbe stato utilizzato: “Mister Elefante mi aveva preparato  dicendomi che tipo di partita sarebbe stata, in effetti loro sono stati all’attacco per tutto l’incontro, il Palazzolo doveva rischiare qualcosa per salvarsi. Da parte mia ho fatto tutto quello che potevo ed è andata bene. Con i compagni c’è stato affiatamento, ma come era già accaduto con Camaiore e Fidenza mi è toccato perdere la voce”.

Tante parate miracolose e il rigore parato nel finale: “Elefante mi aveva detto che avrebbe tirato a destra, ed è li che mi sono buttato parando il tiro a mezza altezza. Ora alla ripresa degli allenamenti mi toccherà portare le paste,  ma qui ci penseranno mia nonna e mia madre a preparare pizza, muffin e sfogliatine, spero tanto che ai miei compagni piacciano”.

Un ragazzo come tanti, studente al  liceo scientifico che d’estate  fa il maestro in estate alla Bocciofila, gli piacciono le moto, e da domenica  scorsa è para rigori nel campionato di serie D : “Domenica non giocherò, è il turno di Staniscia a cui va il mio in bocca la lupo, spero faccia bene”.

(Riproduzione riservata – Comunicazione Imolese Calcio – foto Sanna) bracchetti