Prima Squadra

OGGI LA SFIDA CON LA SANTAGATESE

By 21/10/2012 No Comments

POCHI CHILOMETRI da percorrere per tornare a vincere. L’Imolese dopo il pareggio interno va a Sant’Agata sul Santerno (calcio d’inizio ore 15.30), una di quelle partite che nascondono nel doppio fondo un sacco di incognite e insidie. Nelle file rossoblù non ci sarà lo squalificato Bevoni, Balestra è diffidato, rientrano Lorenzo Tedeschi, Joel Valim e Luca Venturi: “Questi ritorni ci confortano – dice il tecnico Franco Farneti – perché permettono di poter fare delle scelte, mancherà Bevoni squalificato  e la sua assenza fa il paio con quella probabile di Casto nelle file dei nostri avversari. Quando Casto è mancato le cose nell’economia del gioco della Santagatese sono cambiate, con lui non avevano ancora preso gol ed erano imbattuti, senza di lui entrambi i tabù sono andati infranti”.

La Santagatese è una formazione che si chiude bene, fa densità a centrocampo e rispecchia in tutto e per tutto il carattere del tecnico Luigi Candeloro, uno che da giocatore giocava in mediana e si faceva sentire con gli avversari: “Da quello che ho visto i ravennati sono una squadra arcigna, fanno cose semplici ma molto efficaci, per loro sarà un derby e questo potrebbe caricarli ulteriormente. Tatticamente mi aspetto una partita sulla falsariga del match andato in scena sette giorni fa con l’Argentana, loro si chiuderanno e dovremo essere noi a fare la partita cercando di essere brillanti e veloci nel giro palla”.

La scorsa settimana l’Imolese ha sofferto non poco il non gioco avversario, il copione potrebbe ripetersi e qui Spagnoli e compagni dovranno essere capaci di scardinare il bunker che metterà in piedi la Santagatese davanti al proprio portiere. Ci vorrà pazienza e un elevato tasso di sopportazione alla sofferenza, sono questi i due bivi che l’Imolese avrà davanti.

Saranno tanti i tifosi che da Imola si muoveranno nella cittadina situata fra Massa Lombarda e Lugo, sulle tribune del Dalle Vacche ci sarà il pubblico delle grandi occasioni. L’Imolese è capolista e vuole mantenere la leadership, impresa non facile visto l’avversario. Gli ingredienti per assistere ad un bel match ci sono tutti, il team di Farneti non ha nessuna intenzione di mollare il primato, il giudizio passa al campo, tutto il resto sarà noia. (Riproduzione riservata – Comunicazione Imolese Calcio – foto Sanna)