MICROFONI A LORENZO SPAGNOLI

Il calcio è istinto. I grandi giocatori vivono questi momenti con intensità, e quando riesci a coglierne a pieno l’essenza, dal cilindro escono le giocate che cambiano le partite.

Nel mondo del calcio i giocatori con più essenza ed estro sono immancabilmente i numeri dieci, l’Imolese ha la fortuna di avere Lorenzo Spagnoli, talento allo stato purissimo, capace di giocate esaltanti come il gol segnato domenica alla Sammaurese. Un gol strepitoso arrivato sugli sviluppi diun calcio d’angolo, la palla rimane nell’area piccola, un giocatore normale avrebbe calciato in porta preferendo la potenza alla tecnica. Spagno che fa? Il portiere è a due metri, lo specchio coperto da una selva di gambe, lui si inventa un pallonetto sul secondo palo che fa esplodere il Romeo Galli.

“In quel momento – dice il capitano rossoblù – si è accesa la lampadina, ho seguito l’istinto e messo quel pallonetto sul secondo palo per il 2-1 che è valso altri tre punti. E’ stata una partita dura e difficile, vincere in 9 contro 11 è un segnale di come questo gruppo sia unito e ci sia la voglia di fare una bella stagione. Ora però non montiamoci la testa, domenica andiamo a giocare contro una formazione che non ha ancora fatto punti, io non mi fido, e in settimana bisogna lavorare come sempre senza distrazioni”. Parole e pasta di un capitano che si traveste da prestigiatore. 

Previous Article
Next Article
PosClubGVPSGFGSDRPts
1Padova38247768264279
2Perugia382310567303779
3SudTirol382112565303575
4Modena382171051282370
5FeralpiSalò38179125446860