Siamo alla vigilia di uno dei match comunemente chiamati “testacoda”: al Romeo Galli di Imola arriverà il Perugia che, dopo il pesante successo contro il Sudtirol, continua a inseguire il primo posto auspicandosi eventuali passi falsi del Padova capolista (a +7, ma con una gara giocata in più). A giudicare dal prossimo calendario delle due squadre si tratta di una rincorsa piuttosto complicata per il Grifo, ma che nel frattempo deve anche preoccuparsi di mettere al sicuro il secondo posto (un vantaggio non da poco nei playoff). 

Nella conferenza prepartita Caserta ha ammonito i suoi: «Deve spingerci lo stesso spirito visto col Sudtirol». Sì perché dall’altro lato c’è un’Imolese con un disperato bisogno di punti per salire sull’ultimo treno che porta alla salvezza diretta. 

Il divario tecnico tra le due squadre è evidente e la classifica lo conferma, ma più di una volta  – e specialmente in trasferta – gli umbri hanno sbagliato l’approccio alla gara. Caserta ritrova tra i convocati Negro e Rosi. Melchiorri, Falzerano e Crialese sono sulla via del completo recupero, ma «non hanno ancora i 90 nelle gambe» mentre Favalli è affaticato. Dubbio tra i pali con il ballottaggio tra Fulignati e Minelli. Caserta ha lasciato intendere che deciderà all’ultimo chi schierare tra i pali. In attacco, invece, dovrebbe essere confermato il tridente Elia-Murano-Minesso.

Sponda Imolese c’è un mix di rammarico – per i punti lasciati per strada nelle ultime due partite – e convinzione per la ritrovata pericolosità offensiva. Domani il coefficiente di difficoltà si alza, ma il punto di partenza dovrà essere la ritrovata solidità difensiva. Ci si augura, inoltre, che la settimana intera di allenamenti sia servita ai giocatori – che possono fare la differenza in fase offensiva – per ritrovare la lucidità necessaria a concretizzare le situazioni da goal che la squadra ha continuato a produrre.

Out per infortunio Torrasi, Della Giovanna, Rinaldi e Sall. Squalificato per somma di ammonizioni Rondanini.

Pasquale Catalano (allenatore Imolese Calcio 1919): “Sicuramente affrontiamo una squadra forte, costruita per vincere e allenata da un ottimo allenatore come Caserta che sta rispettando le aspettative di inizio stagione. 

Le partite sono sempre meno e i punti sono sempre più pesanti però noi dovremo entrare in campo con la nostra consueta mentalità e se non riusciremo a fare risultato sarà solo per merito dell’avversario perché noi ci proveremo in tutti i modi. I 3 punti di domani ci farebbero comodo e, anche se domani sarà difficile, noi metteremo in campo tutto noi stessi. 

Nelle ultime due partite abbiamo creato parecchie situazioni da goal, è importante creare e subire il meno possibile. Quindi arriviamo a questa sfida con delle convinzioni importanti. Se avessimo vinto le ultime due non avremmo rubato nulla e, anche se questa volta sarà più dura, metteremo in campo ancora le nostre idee che ci hanno portato fino a qui.

Abbiamo fuori Torrasi, Della Giovanna e lo squalificato Rondanini però è un momento del campionato in cui non dobbiamo fossilizzarci sulle assenze. Finalmente abbiamo avuto una settimana intera in cui allenarci, limare gli errori e crescere in determinate situazioni. Sono sicuro che saremo pronti”.

I CONVOCATI

Portieri: Rossi, Siano, Nannetti

Difensori: Angeli, Aurelio, Boccardi, Carini, Cerretti, Pilati

Centrocampisti: Alboni, D’Alena, Lombardi, Masala, Onisa, Provenzano, Sabattini

Attaccanti: Bentivegna, Laghi, Mattiolo, Morachioli, Piovanello, Polidori, Tommasini