Termina a reti bianche la prima delle due sfide salvezza settimanali. Meglio l’Imolese nel primo tempo che va vicina al goal in numerose occasioni. Mentre nella ripresa vince la paura e diminuiscono le ‘palle goal’ per entrambe le squadre. L’Imolese sale a 28 punti in classifica ed è attesa dalla trasferta di domenica ad Arezzo.

LA CRONACA DEL MATCH

1’ – FISCHIO D’INIZIO. Catalano punta sul giovane Angeli per comporre la coppia difensiva con Capitan Carini. A centrocampo Torrasi, in cabina regia, con Provenzano e Lombardi mezzali. Tridente offensivo composto da Piovanello, Polidori e Bentivegna. Colella, alla seconda panchina con il Legnago, sceglie il 4321 con Lazarevic e Chakir a supporto dell’unica punta Buric. 

9’ – Azione fantastica dell’Imolese con una serie di passaggi di prima che liberano Lombardi al limite dell’area: con altruismo il centrocampista rossoblù serve l’accorrente Piovanello che calcia verso il primo palo trovando la risposta di Pizzignacco.

12’ – Altra buona azione rossoblù con Polidori che non trova il pallone ma favorisce Bentivegna dietro di lui. Il numero 11 rossoblù scodella verso Aurelio che, dopo un primo controllo, calcia non trovando lo specchio della porta.

14’ – Continua a spingere l’Imolese con Bentivegna che imbuca per Provenzano che dall’interno dell’area mette al centro per Polidori. Tiro respinto e nulla di fatto per l’Imolese che è sicuramente partita meglio degli ospiti.

17’ – Chakir arriva alla conclusione dopo un rimpallo in area di rigore: un po’ di affanno per Siano che però riesce a bloccare in due tempi.

18’ – Leggerezza di Rondanini che si fa soffiare il pallone da Lazarevic. Il trequartista ospite prova la conclusione a giro dal limite dell’area, ma non trova né la porta né una deviazione.

20’ – Contropiede di Bentivegna che percorre tutto il campo e, forse stanco, calcia debolmente verso Pizzignacco.

30’ – Ammonito Yabre per aver trattenuto Torrasi che era andato via a due avversari in bello stile.

31’ – Non ce la fa Buric che viene sostituito da Grandolfo.

33’ – Palo di Piovanello! Gran tiro, con deviazione, e dunque si riparte con il calcio d’angolo a favore dei rossoblù. Sulla battuta – di Torrasi – la spizzata di Lombardi per poco non trova l’incrocio dei pali opposto.

37’ – Ancora Imolese: Bentivegna punta il diretto avversario e serve l’accorrente Provenzano che, anche in questa circostanza, mette il pallone a rimorchio per un compagno. Lombardi però arriva sbilanciato sul pallone e non riesce a inquadrare lo specchio della porta.

38’ – Giallo per Chakir che supera Carini aggiustandosi il pallone con il braccio.

45’ + 1‘ – FINE PRIMO TEMPO. Meglio l’Imolese in questo primo tempo, ma il risultato è bloccato sullo 0-0.

47’ – Il primo squillo del secondo tempo è del Legnago che libera il terzino destro Zanoli al cross e conclude di testa con Grandolfo. L’attaccante non c’entra lo specchio della porta, ma palla goal importante per gli ospiti.

54’ – Colella fa le prime due mosse della ripresa: fuori Yabre, dentro Lovisa e fuori Zanoli, dentro Ricciardi.

57’ – Iniziativa di Bentivegna che punta e salta il neoentrato Ricciardi e serve a rimorchio Polidori che calcia verso il primo palo, ma il pallone colpisce solo la parte esterna della rete.

65’ – Sostituzione per l’Imolese: D’Alena prende il posto di Provenzano.

69’ – Ultimi due cambi per il Legnago, cambiano entrambi i trequartisti: fuori Lazarevic per Antonelli e Chakir per Rolfini.

75’ – Proteste per un presunto fallo di mano di Torrasi in area da cui scaturisce parecchio nervosismo: ne fanno le spese Lombardi e Perna entrambi ammoniti.

78’ – Cambia il terminale offensivo per l’Imolese: fuori Polidori e dentro Tommasini.

80’ – Bulevardi si accascia a terra, ma i cambi sono finiti e quindi il Legnago ora è in 10.

92’ – Ammonito Bulevardi, da poco rientrato, per aver calciato lontano il pallone.

90’ + 5’ – FISCHIO FINALE.

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA

Pasquale Catalano, allenatore

«Non è mancato l’impegno, sono mancati i goal. Purtroppo non siamo riusciti a concretizzare le occasioni da goal che abbiamo avuto e poi non dimentichiamo che la tensione emotiva è dominante in queste sfide quindi durante i 90 minuti non siamo riusciti a dare continuità alla nostra fase offensiva. Di contro abbiamo concesso solo tante mischie a loro però questo è dovuto alla nostra fisicità e sappiamo che qualcosa possiamo pagare in quelle circostanze.

Forse meritavamo di più per come eravamo partiti. Meritavamo di fare goal subito e quello avrebbe indirizzato la gara, però va anche riconosciuto il merito dell’avversario che è uscito rinvigorito dal risultato di domenica. Credo sia stata una bella partita da vedere.

Dobbiamo sforzarci di sfruttare le nostre caratteristiche perché è attraverso quelle e dalla costruzione che possiamo fare goal.

Domenica ad Arezzo sarà un match difficile perché quella è una squadra che non c’entra niente con questa classifica Però se le affrontiamo con il giusto piglio non partiamo assolutamente battuti. Vedo una squadra che ha voglia di correre e di provare a giocare e andremo ad Arezzo mettendo in campo le nostre qualità».

Serie C, girone B – 31ª giornata

Imolese-Legnago 0-0

Imolese: Siano; Rondanini, Angeli, Carini (c), Aurelio; Lombardi, Torrasi, Provenzano (dal 65’ D’Alena); Piovanello, Polidori (dal 78’ Tommasini), Bentivegna.  All. Catalano (a disp. Rossi, D’Alena, Boccardi, Pilati, Onisa, Sabattini, Morachioli, Masala, Cerretti, Alboni, Mattiolo, Tommasini).

Legnago: Pizzignacco; Zanoli (dal 54’ Ricciardi), Bondioli, Perna (c), Girgi; Giacobbe, Yabre (dal 54’ Lovisa), Bulevardi; Lazarevic, Chakir; Buric (dal 31’ Grandolfo).  All. Colella (A disp. Corvi, Ricciardi, Pellizzari, Antonelli, Stefanelli, Rolfini, Ruggero, Laurenti, Grandolfo, Lovisa, Mazzali, Morselli).

Marcatori: /

Arbitro: Mattia Caldera di Como (assistenti Alessandro Antonio Boggiani, Glauco Zanellati, Alessio Marra).

Ammoniti: 30’ Yabre (Leg), 38’ Chakir (Leg), 60’ Carini (Imo), 75’ Lombardi (Imo), 75’ Perna (Imo), 83’ Bentivegna (Imo), 92’ Bulevardi (Leg).

Espulsi: Lorenzo Cavallaro (Vice Allenatore Imolese)

Recupero: 1’ e 5‘