Dopo l’opaca prestazione – e conseguente sconfitta – in casa contro il Modena, l’Imolese ha la possibilità di rifarsi nell’anticipo di domani alle 18:30. Allo Stadio Comunale Bruno Benelli, i rossoblù affronteranno i padroni di casa del Ravenna, forti della vittoria di domenica contro la VIS Pesaro. I ragazzi di Mister Coppitelli non sono ancora riusciti, dopo il buon cammino in Coppa Italia, a dare continuità a risultati e prestazioni, lasciando per strada molti punti. Non a caso, la classifica – anche se sono passate solamente quattro giornate – parla chiaro: penultimo posto a quota 2 punti con l’AJ Fano. Serve al più presto eliminare quel segno zero dalla casella vittoria e concretizzare quanto mostrato in queste prime 4 partite. La speranza è che possa accadere già domani.

IMOLESE – Le parole di Mister Coppitelli alla vigilia della sfida contro il Ravenna: “Abbiamo una consapevolezza migliore del tipo di campionato che dobbiamo affrontare in questo momento. Serve carattere e voglia. Non possiamo essere soddisfatti della classifica, così come della prestazione contro il Modena. Sono convinto che riusciremo a fare un ottimo campionato ma, comunque, noi dobbiamo salvarci; dopo, possiamo fare riflessioni ulteriori”. Il tecnico rossoblù ha poi voluto approfondire la partita di domani: “Dobbiamo sempre avere la nostra identità. I nostri avversari hanno valori importanti e, probabilmente, anche per loro sarà più complesso rispetto allo scorso anno. Rimangono una squadra forte che si è rafforzata con un’ottima organizzazione difensiva. Noi cerchiamo risposte”. 

I CONVOCATI 

PORTIERI: 1 Libertazzi, 12 Seri, 22 Rossi
DIFENSORI:
5 Checchi, 19 Boccardi, 23 Garattoni, 26 Carini, 27 Valeau, 28, Della Giovanna, 29 Ingrosso, 30 Schiavi.
CENTROCAMPISTI: 4 Marcucci, 6 Alimi, 8 Tentoni, 10 Belcastro, 11 Provenzano, 17 Maniero, 21 Bolzoni.
ATTACCANTI:
7 Latte Lath, 9 Vuthaj, 14 Ngissah, 18 Padovan, 20 Sall

RAVENNA – Un inizio di stagione nel complesso positivo nonostante i due KO consecutivi contro Fermana e Raggio Audace nelle prime giornate. Eppure, grazie al pareggio contro l’AJ Fano (1-1) e la vittoria casalinga contro la VIS Pesaro, il Ravenna può dirsi abbastanza tranquillo con una classifica, ovviamente, ancora corta. 

Il tecnico dei giallorossi – confermato dopo l’ottimo risultato della passata stagione – è Mister Luciano Foschi che, così come un anno fa, ha iniziato la stagione con il suo 352. Un modulo conosciuto e rodato che garantirà ai giallorossi un maggiore equilibrio ed un’identità ben definita.

Il 352 di Mister Foschi, in queste prime 4 sfide, ha visto diversi esperimenti e rotazioni a livello di singoli. In porta – dopo la titolarità di Cincillà nelle prime 2 partite di campionato – Spurio si è preso il posto e dovrebbe essere confermato anche nella sfida di domani. La difesa sarà composta da Ronchi, Jidayi – in ballottaggio con Pellizzarri, scuola Juventus – e Sirri. La linea di centrocampo sarà guidata da Capitan Selleri con accanto Lora e Papa, nonostante un D’Eramo alla ricerca della maglia da titolare dopo il goal vittoria contro l’AJ Fano. Sulla fascia destra, Martorelli sembra certo del posto così come, sulla sinistra, Ermes Purro. In attacco ci sono pochi dubbi: Nocciolini, capocannoniere della passata stagione con 12 goal, sarà affiancato dall’ex Imolese nonché uomo copertina di questo inizio di stagione, Giuseppe Giovinco. Il classe 1990 ha iniziato il campionato come meglio non avrebbe potuto: 3 goal – uno su punizione – e un assist. Il reparto offensivo è però piuttosto lungo e permetterà a Mister Foschi un’ampia rotazione nel corso della partita grazie a Raffini e Fyda (al primo anno tra i professionisti).