Un solo punto raccolto in 180 minuti per i ragazzi di Mister Coppitelli. Cinicamente parlando, a livello di classifica, la situazione non può di certo soddisfare tecnico e ragazzi ma, soprattutto dopo lo sfortunato pareggio contro l’Arzignano, c’è da essere fiduciosi. Una fiducia da riportare sul campo, domani, quando i rossoblù affronteranno una trasferta insidiosa contro la neopromossa e attuale sorpresa del campionato, Reggio Audace, nella prestigiosa cornice del Mapei Stadium. 

IMOLESEIl tecnico dell’Imolese, alla vigilia del Derby emiliano, ha analizzato così la sfida: “Sarà indubbiamente difficile perché avremo di fronte la squadra più in forma del nostro girone e attualmente a punteggio pieno. Abbiamo tanta fiducia nelle nostre potenzialità e qualità, sono convinto che potremo metterli in difficoltà”. Mister Coppitelli ha poi fatto il punto sugli avversari: “Per ora abbiamo trovato due squadre che hanno messo a nudo i nostri difetti. Con la Reggio Audace potremmo trovare più spazi, rimanendo consapevoli della loro forza. Hanno un collettivo che sta funzionando e la cosa che mi ha stupito di più è che sembra siano insieme da tanto tempo. Tutte le altre squadre hanno ancora molto da aggiustare, loro invece sono già rodati come se fossero a novembre/dicembre”.

I CONVOCATI

PORTIERI: 1 Libertazzi, 12 Seri, 22 Rossi
DIFENSORI: 2 Alboni, 5 Checchi, 19 Boccardi, 23 Garattoni, 26 Carini, 27 Valeau, 28, Della Giovanna, 29 Ingrosso, 30 Schiavi.
CENTROCAMPISTI: 4 Marcucci, 6 Alimi, 8 Tentoni, 10 Belcastro, 11 Provenzano, 17 Maniero, 21 Bolzoni.
ATTACCANTI: 7 Latte Lath, 9 Vuthaj, 18 Padovan, 20 Sall.

REGGIO AUDACE I granata di Mister Massimiliano Alvini, dopo essere stati ripescati ufficialmente il 12 luglio scorso, non sono certamente privi di ambizione grazie ad una vera e propria rivoluzione che ha portato a confermare solamente 4 elementi dell’organico impegnato nella scorsa Serie D. 

A sottolineare il ruolo di probabile outsider che la Reggio Audace vuole ritagliarsi, c’è anche un inizio di stagione sprint: mai, infatti, il tecnico di Fucecchio (FI) era partito così bene tra i professionisti con 2 vittorie nelle prime due uscite stagionali. Dopo i primi – anche inaspettati – tre punti, in casa, contro la Feralpisalò (squadra che punta alla promozione in B) con un convincente 4-1, la squadra reggiana ha vinto anche sul campo del Ravenna (1-2) alla seconda giornata. 

Nel match di domani, al Mapei Stadium, delle 17:30, il tecnico Alvini – che nel curriculum vanta esperienze con Albinoleffe, Pistoiese, Tuttocuoio e ha collezionato 6 campionati e una Coppa Italia Dilettanti – è intenzionato ad affidarsi al suo oramai collaudato 3412; modulo che si è visto anche nelle prime due partite del campionato.

Davanti all’estremo difensore Narduzzo – nonostante la titolarità di Voltolini contro il Feralpisalò –, la linea difensiva sarà composta da Rozzio, Capitan Spanò e l’esperto Espeche. I 2 di centrocampo, con l’obiettivo di dare qualità al gioco granata, saranno Varone e Rossi (scuola Juventus ed ex CSU Craiova con cui ha sfidato il Milan nel 3° turno preliminare di Europa League del 2017). Le catene esterne della linea di 4 vedranno diversi ballottaggi: a destra, la maglia da titolare andrà ad uno tra Libutti e Kirwan – il primo è in vantaggio – mentre Favale e Lunetta si giocano il posto sulla sinistra. La coppia d’attacco, sostenuta da Staiti che agirà sulla trequarti, vede Scappini come unica certezza – 4 reti nelle prime 3 uscite ufficiali – affiancato, con ogni probabilità, da Rodriguez (titolare nell’ultima contro il Ravenna). Marchi invece, dopo aver giocato dal primo minuto nella sfida agli ex compagni della Feralpisalò, sarà pronto a subentrare nella ripresa.