Il big match ed il campionato imboccano la strada biancorossa (2-1), succede tutto nel primo tempo con il momentaneo pari ospite di Checchi

Rimini-Imolese: 2-1

Rimini: Scotti, Brighi, Variola (46’Valeriani), Simoncelli (34’Viti), Cicarevic, Petti, Romagnoli, Arlotti (82’Pasquini), Montanari (65’Righini), Guiebre, Traini (91’Ambrosini). A disp.: Rapisarda, Cola, Vesi, Mazzavillani. All.: Gianluca Righetti

Imolese Calcio 1919: Rossi, Boccadamo (46’Salvatori), Checchi, Boccardi, Guatieri, Carraro, Valentini (75’Miotto), Garattoni, Borrelli (59’Franchini), Titone (69’Pittarello), Ferretti. A disp.: Mastropietro, Montanaro, Galanti, Pellacani, Sereni. All.: Massimo Gadda

Arbitro: Sig. Francesco Carrione (Castellammare di Stabia)

Marcatori: 8’Traini (Ri), 24’Checchi (I), 38’Guiebre (Ri)

Ammoniti: Brighi (Ri), Arlotti (Ri), Ferretti (I), Guatieri (I), Garattoni (I),

Espulso: Galanti (I, dalla panchina)

La serie positiva dell’Imolese si interrompe sul più bello a Rimini (2-1) in un big match che emette la probabile sentenza definitiva in ottica promozione in serie C. I tre punti raccolti nello scontro diretto catapultano la capolista a più dieci lunghezze dagli antagonisti rossoblù, a cinque giornate dal termine manca soltanto l’aritmetica per la festa degli adriatici. Palpabile amarezza tra gli uomini di Mister Gadda apparsi al di sotto delle recenti e convincenti uscite nel torneo, blindare il secondo posto in chiave play off diventa l’imperativo di questo scorcio conclusivo di regular season. La nota cromatica dell’incontro evidenzia la tenuta completamente bianca dei padroni di casa ed il total red della divisa ospite. Rimini in vantaggio già all’8’ grazie alla percussione dalla destra di Arlotti che calibra il preciso assist rasoterra per l’imbucata centrale di Traini (1-0). Al 23’ l’atterramento di Garattoni in area spedisce Titone sul dischetto del rigore, l’attaccante calcia debole alla destra di Scotti che respinge ma Checchi è il più lesto di tutti ed in diagonale riequilibra la contesa (1-1). I rossoblù soffrono sulla linea mediana ed al 38’ un’azione in orizzontale dei locali porta alla conclusione dai 20 metri Guiebre che indovina la parabola letale con tanto di impatto sul palo interno (2-1). Dopo il riposo si torna in campo per un avvio di secondo tempo sprint. Titone costringe al colpo di reni Scotti poi, sulla ripartenza, Arlotti è chiuso in angolo da un difensore imolese. Al 49’ incursione mancina in area di Guiebre, Rossi salva tutto in uscita. Gli ospiti ci provano sull’asse Franchini-Ferretti, l’argentino trova sulla sua strada l’ostacolo Scotti. Valeriani e Cicarevic accarezzano l’ipotesi tris, Garattoni cerca il guizzo a centro area di Pittarello circondato dalla retroguardia bianca. Un giro di lancette prima del 90’ Ferretti scocca dal limite uno dei rari tiri in porta della partita dell’Imolese, Scotti si accartoccia e proietta i titoli di coda. Doverosa menzione per i tanti tifosi di Imola presenti sugli spalti, senza dubbio la nota più lieta della trasferta pre-pasquale.