Pubblico delle grandi occasioni al Galli per la vittoria dei rossoblù che piegano i piacentini con un micidiale uno-due in avvio di secondo tempo (3-1). Giovedì big-match promozione a Rimini.

Imolese-Fiorenzuola: 3-1

Imolese Calcio 1919: Rossi, Boccadamo, Checchi, Boccardi, Garattoni (90’Galanti), Carraro (68’Pellacani), Valentini, Guatieri, Borrelli (87’Miotto), Titone (79’Franchini), Ferretti (72’Pittarello). A disp.: Mastropietro, Montanaro, Salvatori, Tattini. All.: Massimo Gadda

Fiorenzuola: D’Apolito, Nava (55’Contini), Guglieri, Collodel, Benedetti (60’Bollini), Bruzzone, Lo Bello (32’Perrotti, 60’Varoli), Bouhali, Bosio, Bigotto, Cremonesi (65’Bramante). A disp.: Pollastri, Cosi, Cesari, Marra. All.: Alessio Dionisi

Arbitro: Sig. Antonino Costanza (Agrigento)

Marcatori: 6’Checchi (I), 36’Bigotto (F), 54’Valentini (I), 57’Titone (I)

Ammoniti: Nava (F), Titone (I), Benedetti (F), Franchini (I)

Nel sabato pomeriggio delle porte aperte allo stadio Romeo Galli, l’Imolese supera l’ostacolo Fiorenzuola (3-1) e si porta a quattro lunghezze di distanza dalla vetta della classifica in attesa dell’impegno domenicale del Rimini a Mezzolara. I tifosi di Imola raccolgono l’invito del presidente Spagnoli e rispondono presente colorando di rossoblù gli spalti dell’impianto delle Acque Minerali ed incitando i propri beniamini dal primo all’ultimo minuto di gioco. Pronti, via ed i padroni di casa passano in vantaggio: corner di Borrelli dalla bandierina di sinistra e stacco di testa letale di Checchi che beffa D’Apolito (1-0). Al 12’ altra ghiotta opportunità per i locali ancora da azione d’angolo, Carraro scodella in mezzo per il liberissimo Ferretti che mira troppo centralmente. Gli emiliani escono dal guscio al 19’ con una bella girata di Bouhali che attraversa tutta l’area piccola prima di spegnersi sul fondo. Alla mezz’ora bella sortita offensiva in velocità del tandem Ferretti-Titone, l’ex Matelica serve a rimorchio Carraro che spara in curva. I piacentini impattano al 36’ con Bigotto che di testa in tuffo tramuta in oro il preciso invito dalla destra di Cremonesi (1-1). In apertura di ripresa l’Imolese sfodera il micidiale uno-due che chiude i conti: Valentini va a bersaglio pieno con una bella girata di testa su imbeccata di Carraro poi, tre giri di lancette più tardi, Titone approfitta dell’incomprensione tra D’Apolito e la retroguardia piacentina per sfoderare il sombrero del tris (3-1). Prima dei titoli di coda ci prova ancora, per due volte, Valentini poi c’è spazio soltanto per i cori dei supporters di casa già pronti alla trasferta dell’anno in terra adriatica.