Fischio d’inizio formato trasferta domenica 30 luglio (ore 17) per la storica partecipazione dei rossoblù al primo turno eliminatorio della coppa nazionale

Comincerà domenica 30 luglio (ore 17) dallo stadio Fanuzzi di Brindisi contro la Virtus Francavilla Calcio di serie C l’avventura dell’Imolese targata TIM Cup 2017/2018. Il primo turno eliminatorio della competizione che mette in palio la coccarda tricolore, disegnato su atto unico con appendice supplementari e calci di rigore in caso di parità al termine dei novanta minuti regolamentari, vale il pass d’accesso per la successiva prestigiosa trasferta in terra sicula al Renzo Barbera di Palermo (domenica 6 agosto). Prima uscita ufficiale stagionale per la rinnovata rosa rossoblù del Mister Emanuele Filippini reduce da due settimane di intensa preparazione sui campi da gioco del Bacchilega. Volti sorridenti, aspettative ed affiatamento del gruppo in costante crescita, particolare attenzione alla parte atletica ed all’apprendimento del nuovo credo tattico dell’allenatore bresciano. La sfida in Puglia presenta il curioso incrocio di panchine tra due ex interpreti della linea mediana della massima serie con l’esordio al timone biancoazzurro di Gaetano D’Agostino (Roma, Messina, Udinese, Fiorentina, Siena, 5 presenze con la maglia della Nazionale maggiore) dopo la fine della fruttifera era Calabro. Il neo allenatore del Carpi è stato infatti l’artefice dell’ascesa francavillese nel calcio che conta con la doppia promozione dalla D alla Lega Pro (2014/2015 – 2015/2016, 25 anni dopo la partecipazione del Brindisi), la vittoria della Coppa Italia Dilettanti e la qualificazione agli ottavi di finale dei play off promozione in cadetteria (5° posto 2016/2017, eliminati dal Livorno per miglior piazzamento in regular season). Molto attiva sul mercato la compagine rivelazione del presidente Magrì rientrata a Francavilla dopo il ritiro toscano a Chianciano Terme. Filo diretto con il Bologna per quanto concerne il reparto portieri con il titolare Mirko Albertazzi, al terzo anno di prestito dai felsinei, raggiunto dal baby Davide Colonna. In difesa svetta il nome di Giuseppe Prestia (ex Catanzaro) che vanta una lunga militanza in serie B con le maglie dell’Ascoli e del Crotone. La coppia De Toma-Abruzzese completerebbe la retroguardia nel 3-4-3 caro a D’Agostino. Partita la stella Galdean, il centrocampo dei pugliesi presenta molteplici opzioni con il neo acquisto italo-nigeriano Folorunsho (ex capitano Primavera Lazio), il giramondo brasiliano Boschetti, l’ex Pescara Di Nicola, il figlio d’arte Delvecchio ed i pimpanti Buono-Biason-Pino-Turi-Gallù. In attacco brilla il diamante franco-angolano Nzola (11 reti in Lega Pro nella passata stagione) corteggiato anche da compagini di serie A. Non sono da meno le credenziali offensive di Saraniti (ex Sorrento-Vibonese, oltre 100 reti in carriera), Viola (ex Taranto), Valotti, Ayina e l’ex Mezzolara Simone Rossetti girato in prestito dal Bologna. Sfida dal sapore speciale per il difensore Pierluigi Montanaro, brindisino doc tra le fila romagnole. Il Sig. Vincenzo Valiante della sezione AIA di Salerno sarà l’arbitro dell’incontro, gli assistenti saranno i Sigg.ri Arcangelo Vingo della sezione di Pisa e Cosimo Cataldo della sezione di Bergamo. Quarto Uomo il sig. Nicola De Tullio della sezione di Bari. Prevista trasmissione tv studio/stadio su www.canale85.it, media partner squadra di casa.

Emanuele Filippini (allenatore Imolese Calcio 1919): “Abbiamo lavorato bene in quest’ultima settimana modificando, per l’impegno di Tim Cup a Brindisi, i ritmi di una preparazione tradizionalmente orientata all’avvio di campionato. L’impegno nella coppa nazionale è prestigioso, affronteremo un avversario dalle ottime credenziali che milita in una categoria superiore; la nostra volontà è quella di riversare sul terreno di gioco la massima determinazione per puntare al passaggio del turno. In questo periodo dell’anno, tra caldo e carichi di lavoro, i valori assoluti si assottigliano riservando potenziali sorprese rispetto ai pronostici della vigilia”.