Il calendario avanza e il peso specifico della posta in palio aumenta. Manca una gara al giro di boa e finora l’Imolese ha messo in cassaforte 28 punti, l’ultimo è arrivato nella sfida casalinga con il Legnago:

L’1-1 finale – spiega il difensore Lorenzo Galassi – è figlio di una partita tirata, intensa, probabilmente non bella dal punto di vista del gioco, ma  interpretata dalle due squadre con grande attenzione ed intensità.

Lorenzo rientrava dopo oltre un mese per un problema al ginocchio:

Oggi comincio a sentire i dolori,  durante il match sono stato attento a non voler strafare, dopo aver passato un mese ai box la cosa importante  era fare le cose giuste, dare una mano a compagni, prendere confidenza con il ritmo della partita, ho fatto del mio meglio per riuscirci.

Manca un incontro per fare i conti definitivi del girone d’andata:

C’è ancora un match da giocare, a mio parere il bicchiere è mezzo pieno, l ’inizio stagione è stato tribolato, siamo stati costretti a rincorrere ed è andata bene facendo un filotto di 10-12 partite molto importanti, questo ci ha portato maggiore consapevolezza ed ha compattato il nostro gruppo.

Domenica la sfida con il Lentigione:

Sarebbe importante vincere con gli emiliani che fin qui hanno fatto un campionato molto buono, vorremmo chiudere l’anno con una vittoria per rimanere attaccati al gruppo delle prime cinque in graduatoria,  il nostro obiettivo è quello.