La penultima giornata del girone Giovanissimi, anticipata per i nostri ragazzi al venerdì sera, ha confermato il Castel Guelfo tra le formazioni meno attrezzate del gruppo ed il rotondo risultato finale non è mai stato in discussione; gli ospiti si sono presentati con un numero molto elevato di ragazzi del 2002 e per una volta gli aspetti tecnici hanno prevalso sulla differenza di prestanza fisica, che spesso i rossoblù hanno patito.

Neppure il tempo di assestarsi sulle panchine che il tabellino si era già mosso, perché al primo affondo ci ha pensato Buscaroli (a segno per la seconda partita consecutiva) con un bel destro dal limite a indirizzare la partita nella direzione più naturale.  Pochi minuti dopo Giorgi è stato steso in area e sul dischetto si è presentato Bucci per trasformare il rigore del 2-0.

La partita pareva avviata ad un risultato da pallottoliere ma la buona prestazione del portiere ospite e la tendenza a sprecare occasioni già rilevata nelle partite precedenti hanno impedito di ampliare il divario già nel primo tempo, nel quale peraltro anche Minarini ha contribuito con una bella uscita a mantenere inviolata la propria porta.

La ripresa è partita con un divario ancora più marcato, le occasioni da gol sono state numerose e si sono viste diverse belle azioni ma solo dopo il ventesimo (e dopo una traversa colpita da Penazzi) si sono registrate le ulteriori marcature: Bucci, protagonista di giornata con una tripletta, ha segnato altre due reti e anche Breuil si è iscritto a referto, cosa che invece non è riuscita nel finale a Penazzi, chiamato a trasformare dal dischetto il secondo rigore di giornata, questa volta fischiato per un fallo di mano, ma che ha calciato sopra la traversa.

Alla conclusione del girone manca ora solo il secondo derby, quello contro la Tozzona al Calipari. Una vittoria, tutt’altro che scontata, sarebbe utile per consolidare la classifica ma anche per riscattare la sconfitta per 4-2 patita in precampionato.

Intanto un “in bocca al lupo” ai nostri ragazzi chiamati alle selezioni per la Rappresentativa.