Quando è stata programmata la campagna acquisti estiva, il difensore Lorenzo Galassi è stato uno dei primi punti fermi scelti per l’Imolese di quest’anno. Un guerriero che non lascia scampo agli avversari nella propria area di rigore, quando decide poi di andare a saltare nell’altra metà campo in mezzo al mucchio tiene sempre in apprensione i dirimpettai.

La gara con il Castelfranco Emilia (domenica ore 15) si avvicina: “Rispetto all’impegno con la Correggese – dice Galassi – avremo più tempo per preparare il match perché sappiamo chi è l’avversario con un certo anticipo. Nelle settimane passate siamo stati bravi a tenere alta la concentrazione nonostante le incertezze e il non avere l’obiettivo della partita; in questi giorni le cose sono diverse, andare a giocare a Castelfranco non è mai facile. Il nostro intento è quello di andare a prendere altri tre punti da aggiungere a quelli conquistati all’esordio”.

La prima gara è andata, match come quelli con la Correggese l’anno scorso i rossoblù li perdevano: “Effettivamente nella passata stagione sarebbe stato difficile fare punti, dopo aver dominato il primo tempo lo svantaggio poteva tagliarci le gambe, non è stato così perchè quest’anno c’è un gruppo più esperto che non si fa schiacciare dalle situazioni di difficoltà. Nella ripresa abbiamo  gestito la gara in maniera intelligente legittimando  la vittoria”.

Il primo impegno di campionato era molto probante: “Di fronte avevamo un avversario che ha cambiato tanto ma ha una qualità molto alta,  ma se alla fine della partita hanno creato poco,  il merito è stato tutto nostro”.

Le ambizioni in casa rossoblù non mancano di certo, la dirigenza ha fatto una campagna acquisti importante, c’è voglia di stare con le prime fino alle ultime giornate di stagione: “Per analizzare il ruolo che avrà l’Imolese  in questo torneo dovremo aspettare ancora un po’, le impressioni sono ottime. Il mese e mezzo passato insieme ci è servito per conoscerci e capirci sul campo, i valori tecnici ci sono, è aumentato il tasso d’esperienza, questo è un aspetto fondamentale per una squadra che proverà a stare nelle zone alte prendendosi qualcosa di importante a maggio”.